Home | Didattica | Contributi degli studenti | Disposizione di due liquidi non miscibili

Didattica

Contributi degli studenti


martedì 12 aprile 2022

Disposizione di due liquidi non miscibili


106


  • Disposizione di due liquidi non miscibili.


Due liquidi si dispongono in modo che la loro interfaccia sia orizzontale, perché solo così è soddisfatto il principio di Stevino. Più liquidi non miscibili posti in uno stesso recipiente si dispongono dall’alto verso il basso con peso specifico crescente con la profondità. Ciò in quanto la tendenza del sistema è quella portarsi in una condizione di equilibrio stabile. Una distribuzione in cui i liquidi con peso specifico minore si disponessero più in basso rispetto a quelli con peso specifico maggiore darebbe luogo ad una configurazione di equilibrio instabile. Per maggiori dettagli, si veda il testo di Mossa & Petrillo, Idraulica, CEA, Milano, 2013 (pagina 114).
Contributo di Yolande Montanaro (corso di Idraulica Ambientale; A.A. 2021-2022).

Stampa Stampa




Prof. Ing.
Michele Mossa
Professore Ordinario di Idraulica
(Politecnico di Bari)
Dottore di Ricerca in Ingegneria Idraulica per l'Ambiente e il Territorio


POLITECNICO DI BARI
DICATECh
Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale, del Territorio, Edile e di Chimica
Via E. Orabona, 4 - 70125 Bari

www.dicatech.poliba.it

LIC
Laboratorio di Ingegneria Costiera
Area Universitaria di Valenzano
Strada Provinciale
Valenzano - Casamassima, Km 3, 70010 Valenzano, BA
www.poliba.it/lic